Rocco Manniello

Diceva OSCAR WILDE: Rocco MannielloIn arte le buone intenzioni non hanno il minimo valore. Tutta l’arte cattiva è il risultato di buone intenzioni…

Non mi definisco “pittore”, ma semplicemente un appassionato dei COLORI, un artigiano delle VISIONI.

Da svariati anni mi occupo di quello che “circonda” l’arte!… La Cornice!…, in tutte le sue forme, dimensioni, stili… grazie alle cornici, realizzandole in maniera del tutto “artigianale”, mi sono avvicinato al mondo dell’arte e degli artisti. Una “lente”speciale per studiare ed osservare quest’universo di umanità molto variegate. La mia SCUOLA è stata sopratutto questa.

MAIS L’ART C’EST L’INCONNU!!! (Jules Laforgue):

Un giorno il colpo di fulmine!!, dopo aver visto le grandi tele di MARK ROTHKO. Lascio quello che “circonda”l’arte per addentrarmi nell’opera stessa!, materializzatasi davanti a me in una tela bianca, vuota!!.

Di lì lo sperimentare volta per volta l’uso dei vari colori e materiali, il toglierli, il rimetterli, il mescolarli, diluirli direttamente sulla tela stessa con l’aiuto di attrezzi e oggetti casuali e a volte inventati. Facendo venir fuori così grandi zone monocromatiche contradistinte da un forte dualismo.

Evocando così “sconfinati orizzonti”,paesaggi,”spazi di grande intensità emotiva”.“L’arte vuol sempre irrealtà visibili”. (Jorge Luis Borges)

Oltre la passione per i colori coltivo da sempre l’amore per i SUONI: la musica in generale e lo studio del Jazz e della tromba in particolare. I due elementi si complementano nel mio percorso…:  COLORI e SUONI alla fine si fondono.

  • Diplomatosi nel 1985 C/o I.P.S.A di Spinazzola (BA), matura la sua esperienza nel campo delle arti applicate al vetro,ferro,legno,presso vari laboratori artigianali della Brianza e dell’Emilia.
  • 1993. Apre un proprio studio-laboratorio nel suo paese d’origine (Genzano di Luc.),realizzando vetrate artistiche rilegate a piombo per chiese,cappelle e abitazioni private;pitture su vetro;cornici artigianali.
  • 1998. Collettiva, “Arte poesia e musica” Palazzo Regina Elena patrocinato dal Comune di Genzano di Luc.Assessorato alla cultura.
  • 1999. Maratea, Praia a Mare e Potenza, , rassegna espositiva intitolata: “La Macchina del pensiero, manufatti d’intelletto” organizzata dall’Associazione Culturale Arti Visive
  • 2000. Apertura di un proprio studio-galleria situato nel centro del suo paese (Genzano di Luc.),inaugurando una serie di mostre collettive e personali con artisti del luogo.
  • 2004. Inizio di nuovo percorso di ricerca artistico sulle tracce dei maestri dell’”action painting” americana.
  • 2005. Partecipa alla 1° Fiera Mercato di Artigianato Artistico di Basilicata tenutasi a Matera.
  • 2007. Affascinato dai grandi quadri di ROTHKO esposti al “Palazzo delle Esposizioni” di Roma,cambia modo di approcciarsi alla pittura e agli accostamenti cromatici del colore sulla tela.
  • 2007. Ha preso parte ad una mostra collettiva a Corato (BA) nel chiostro biblioteca (ex pretura), organizzata dall’Assessorato alla Cultura del comune e dalla Pro Loco Quadratum.
  • 2007. Mostra “COLLETTIVA PRO AIDOS” a Tramutola (Potenza).
  • 2008. Collettiva d’arte intitolata “Sogni d’artista, Vite e vino” nel castello di Venosa (PZ) in occasione della manifestazione “Aglianica wine festival”.
  • 2009. Collettiva di pittura e scultura intitolata “ Paesaggi e forme” a cura del Comune di Tito (PZ) nell’ Auditorium Don Domenico Scavone – Tito.

[www.equilibriarte.net/ROM-0I0]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...