Valentino Albini

Valentino AlbiniSono giunto alla mia produzione odierna dopo un periodo di passaggio in cui le mie opere da palesi anche se surreali si cominciavano a rendere più interpretative, dove gli stereotipi rassicuranti del linguaggio pubblicitario invece che celebrati iniziavano a venire stravolti nella loro funzione evocativa di un mondo perfetto e seducente per mettere a nudo un desiderio di comunicazione sociale che diventava denuncia di un disagio, quasi divenisse cronaca.

Ciò che nei miei primi lavori era mitizzato oggi è superato, non più modello ma soggetto della mia azione artistica.

Nelle mie opere recenti le stesse pagine pubblicitarie delle riviste, che un tempo usavo con ammirazione per celebrare questo mito oggi diventano lo strumento ideale per destrutturarlo, cancellarlo e ricostruirlo… per disarmarlo.

La narrazione non è più onirica e intelligibile, il segno non rimanda più a realtà percepibili e rappresentate attraverso l’immagine precisa di sé.

In quelle mie originarie imprese i soggetti o i frammenti di essi che io mutavo e ricollocavo geograficamente per essere rigenerati e riaffermati, oggi non sono altro che la fonte per i miei cromatismi in cui gli inchiostri da stampa che per volontà altrui mimeticamente ne hanno definito la forma, la sostanza, i confini visivi…si rimescolano e si affrancano dal modello/prigione a cui davano significato e si liberano riappropriandosi della pura e primaria funzione coloristica.

La carta si macera, striature e crepe prendono vita, gli inchiostri si mescolano tra loro dando vita a sfumature controllate e incontrollabili, guidate solo dai gesti sicuri, leggeri o a volte violenti, ma sempre trovando un varco per trasformare la fine in un nuovo inizio.
Ciò che oggi è astratto è più vero e somigliante di quanto il mio segno passato riconoscibile e figurativo potesse dare l’illusione di essere, sulla carta ora come allora non c’è null’altro che l’inchiostro tipografico come elemento primario e univoco…ma adesso finalmente emancipato e assolto.

[www.valbi.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...